Obiettivo della macchina fotografica: come tenerlo sempre pulito

L’obiettivo della macchina fotografica è sempre soggetto a polvere e piccole particelle di grasso e sporco anche se avrete una cura professionale, perché, come tutti sanno, l’aria stessa è inquinata. Quindi è sempre necessario procedere a un’adeguata pulizia a periodi regolari (meglio se dopo ogni utilizzo) con i metodi e i prodotti giusti.

Il “Fai da te” va bene, ma nel modo giusto

E’ vivamente sconsigliato utilizzare il metodo molto poco professionale di alitare sulle lenti degli obiettivi. Addirittura alcuni case produttrici lo sconsigliano direttamente nel libretto di istruzione e nel supporto assistenza, perché il respiro potrebbe contenere particelle acide che possono compromettere l’efficacia del rivestimento delle lenti.

Inoltre, più che sconsigliato è vietato, usare alcool o sostanze acide di qualunque tipo, solventi e sostanze abrasive per la pulizia delle lenti, né alcun altro tipo di prodotto che non sia studiato apposta per questo utilizzo: le fotocamere moderne spesso hanno dei vetri plastificati, e i danni che si possono fare usando il prodotto non adeguato sono enormi. Inoltre questi prodotti potrebbero essere efficaci sulle lenti ma danneggiare le altri parti in plastica o metallo.

Quindi la pulizia fai da te va bene, ma solo con il prodotto adatto.

Cosa serve per la pulizia

Per pulire gli obiettivi occorrono sicuramente:

  • una pezza di microfibra per la pulizia di ottiche
  • liquido per la pulizia
  • soffietto o pompetta in gomma
  • pennello per rimuovere la polvere

Questi strumenti si trovano già in vendita in molti negozi come kit di pulizia, e si possono usare per diverse applicazioni, quindi è una spesa (abbastanza contenuta) assolutamente da fare.

E’ importante prima di procedere con le operazioni di pulizia, avere cura di alcuni “trucchi” quali lavare bene le mani, operare sopra superfici pulite e sgombre da qualunque residuo anche piccolo di sporco, e, fondamentale, non iniziare la pulizia se non in condizioni di luce ottimale.

Basta pulire l'obiettivo?

Le lenti degli obiettivi sono sicuramente quelle che meritano più attenzione e cura nella pulizia, ma per evitare che si sporchino prima è buona regola tener libero dai residui anche gli altri componenti che col tempo tendono ad accumulare sporco, anche solo per l’inquinamento dell’aria e il contatto con le vostre mani, che anche se pulitissime sono vive e per questo tenderanno sempre a rilasciare particelle di grasso:

  • tutti gli innesti (corpo macchina, obiettivo, paraluce, etc.)
  • contatti dell’obiettivo ed evenutale guarnizione

ma anche:

  • corpo macchina
  • corpo dell’obiettivo

Esperienza significa garanzia di qualità

Dreigot vanta un’esperienza pluridecennale nella produzione di spray per la pulizia di contatti elettrici, schede elettroniche e per lenti ottiche ed obiettivi fotografici; solo prodotti di alta qualità, rispettosi dell’ambiente ed in grado di soddisfare le più disparate esigenze tecniche professionali ed amatoriali.

Il set di pulizia professionale DREIGOT© per obiettivi foto/video e binocoli contiene:

  • 1 soffio detergente da 50 ml per lenti, obiettivi fotografici, telecamere, computer, stampanti, pellicole fotografiche.
  • 1 fiala da 50ml di liquido detergente, antistatico ed antiappannante
  • 1 microfibra
  • 1 pennellino delicato
  • 5 coton stick

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

cancella il moduloPost comment